Comites

I Com.It.Es – Comitati degli Italiani all’Estero – sono organismi di rappresentanza degli italiani all’estero istituiti nel 1985 dalla Legge n. 205/1985, attualmente disciplinati dalla Legge 23 ottobre 2003, n. 286 e regolamentati dal DPR 29 dicembre 2003, n. 395. La Circolare Ministeriale n. 4 del 6 dicembre 2007 ha aggiornato le modalità di erogazione dei contributi ai Com.It.Es al fine di semplificare e razionalizzare le procedure.

I Com.It.Es sono eletti dagli italiani residenti all’estero in ciascuna Circoscrizione consolare in cui risiedono almeno tremila connazionali iscritti all’AIRE (Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero)

I Com.It.Es sono composti da:

  • 12 membri nelle Circoscrizioni Consolari in cui risiedono almeno 100.000 connazionali
  • 18 membri qualora il numero dei connazionali residenti sia maggiore.

I Com.It.Es. sono “organi di rappresentanza degli italiani all’estero nei rapporti con le rappresentanze diplomatico-consolari” (art. 1, comma 2 L. 286/2003). Pertanto, possiedono un ruolo tanto nei confronti delle collettività, di cui sono espressione, tanto dell’Autorità consolare, con la quale mantengono rapporti di collaborazione e cooperazione attraverso un “regolare flusso di informazioni”, al fine di tutelare i diritti e gli interessi dei cittadini italiani residenti.

Con riguardo alle loro funzioni, i Com.It.Es. contribuiscono ad individuare e promuovere le esigenze di sviluppo sociale, culturale e civile della comunità di riferimento; con particolare attenzione nei confronti delle tematiche delle pari opportunità, dell’assistenza sociale e scolastica, dei giovani, della formazione professionale, del settore culturale, dello sport e del tempo libero.

A seguito delle elezioni dell’aprile 2015, operano oggi 101 Comites elettivi a cui si devono aggiungere 5 di nomina consolare. I Comitati sono così diffusi: 47 si trovano in Europa, 42 nelle Americhe, 10 in Asia e Oceania e 7 in Africa.